Accesa passione

La settimana scorsa avevamo “rivendicato” i manifesti con i punti interrogativi, perché sono molte le domande che ci stiamo ponendo all’interno del Consiglio del Comitato Amici del Palio dall’inizio della pandemia. Come si evolverà il Palio? Come si evolverà il ruolo delle Contrade all’interno della comunità senese? Come si adeguerà la città ai cambiamenti di quest’epoca? E così via.
Riflessioni che non nascono necessariamente con la pandemia, questioni che non si esauriranno con essa. Domande alle quali, con tutta onestà, non siamo in grado di dare risposte, ma che ci spingono a non lasciare che tutto scorra, nel bene e nel male, senza almeno comprendere cosa stia succedendo.

In una società in cui si tende a dare verità assolute sentenziando, a volte, senza neppure conoscere a fondo argomento e in cui il “si stava meglio quando si stava peggio” è divenuto un leitmotiv senza ritorno, abbiamo ritenuto opportuno resettarci e di creare, tramite le opinioni e riflessioni di più persone possibile, una discussione costruttiva per gettare le basi per un futuro al passo coi tempi, ma sempre radicato in quei valori e tradizioni unici della nostra Siena.

È per questo che, con lo spirito che ha sempre mosso il Comitato Amici del Palio, vogliamo allargare a tutta la cittadinanza questa nostra iniziativa: chiediamo quindi ad ogni cittadino di mandarci una riflessione, un pensiero, un altro interrogativo a cui non sa dare una risposta.
Vi chiediamo di mandarcelo in forma anonima o firmata in una di queste modalità:

  • attraverso questo modulo link
  • tramite email info@comitatoamicidelpalio.it
  • oppure lasciando una lettera c/o la nostra saletta (Palazzo Pubblico – Piazza del campo, 1)

Negli anni addietro, iniziative simili promosse dal Comitato Amici del Palio – come il censimento del 2013 e il questionario del 2007 – hanno avuto una grandissima adesione e riscosso molto interesse.

Siamo convinti che, anche in questo caso, la città saprà rispondere positivamente, con amore e partecipazione.

Contradaioli di accesa passione

Una passione sempre accesa

Buona Pasqua

FiguriAmoci Siena – Torna la terza edizione della fortunata raccolta di figurine

Il conto alla rovescia è iniziato: tra pochi giorni tornerà in edicola e in libreria ‘FiguriAmoci’, la terza edizione dell’album di figurine su Siena e le sue tradizioni. Quest’anno il Comitato Amici del Palio e la casa editrice Il Leccio, i padri della pubblicazione, hanno deciso di dedicare il volume proprio al Palio: 576 immagini da trovare, scambiare, attaccare in un volume didattico-formativo, in cui, come accaduto nelle edizioni precedenti, il carattere ludico si unisce a quello più istruttivo. Un album quindi rivolto a tutti, piccoli e grandi, appassionati del ‘celo celo manca’ e non.

Giovedì 25 e venerdì 26 FiguriAmoci sarà in omaggio, in anteprima, con una copia de La Nazione, media-partner del volume (successivamente l’album sarà in vendita a 50 centesimi).

«Dopo le edizioni dedicate alle Contrade e ai vicoli, ai palazzi e alle strade di Siena – spiega il presidente del Comitato Amici del Palio Emiliano Muzzi – abbiamo scelto come argomento il Palio perché il Palio e la sua evoluzione sono temi affrontati nel nostro ‘Progetto Scuole’. Un modo, anche, per tenerlo vivo: nel 2020, e nella speranza che quest’anno vada diversamente, ci hanno strappato la nostra quotidianità, la nostra vita sociale e contradaiola. È mancata l’aggregazione, in particolare ai piccoli e ai giovani».

«Si tratta di una pubblicazione molto bella nei contenuti, nella grafica, nelle immagini e nei disegni che sono sicuro piaceranno tantissimo – prosegue Muzzi –. Siamo contenti che questo progetto, anche didattico, pensato tre anni fa, abbia avuto tanto successo. Come siamo contenti della collaborazione con Il Leccio: cercheremo, per quanto possibile, di organizzare iniziative che possano coinvolgere tutta la realtà cittadina, sia bambini che adulti».

Le ‘firme’ non tradiscono: di Giovanni Mazzini i contenuti, di Guido Bellini la grafica. Per le foto, i realizzatori dell’opera, hanno attinto a piene mani all’archivio dello studio Lensini senza dimenticare la preziosa collaborazione di Augusto Mattioli, dello studio Donati, delle Contrade e dei privati. Anche il Comitato ha messo a disposizione le proprie immagini. Quest’anno ‘la squadra’ si è avvalsa anche dell’importante contributo di Stefano Gentilini, coordinatore editoriale, il ‘problem solving’.

La grande novità, poi, i disegni di Riccardo Manganelli  che ha realizzato le allegorie delle 17 Contrade (e non solo), ognuna con il suo motto, che saranno al centro di una particolare ‘lotteria’. «Tra tutte le figurine stampate – svela Carlo Covati de Il Leccio – ce ne saranno 100 dorate, tutte numerate. E chi le troverà riceverà una stampa personalizzata e autografata, della propria Contrada».

«Ci auguriamo – aggiunge Covati – che la scelta di dedicare FiguriAmoci al Palio sia uno splendido presagio. Dopo due edizioni che hanno avuto un grande successo, abbiamo cercato di ripetere standard elevati, creando un album adatto ai bambini, ma anche agli adulti. Alla città l’idea è piaciuta: a settembre, vista la richiesta, abbiamo rimesso l’album- 2020 in circolazione: in tre mesi distribuite 1900 figurine».

Angela Gorellini

Auguri di buone feste

La donazione al Laboratorio