Masgalano

Il Masgalano è il premio che nella città di Siena viene assegnato alla Contrada la cui Comparsa risulta essere la “migliore” per eleganza, dignità di portamento e coordinazione nel corso di entrambi i cortei storici che precedono il Palio.
Il nome è una derivazione dallo spagnolo mas (“più”), e galante (“elegante”). Esso consiste per antica tradizione in un vassoio d’argento sbalzato, o un bacile, ma si sta lentamente trasformando in una vera e propria scultura in argento realizzata in genere da deformazioni spaziali di un vassoio.
In esso devono obbligatoriamente figurare gli stemmi del Comune di Siena, del Magistrato delle Contrade e del Comitato Amici del Palio.
Viene assegnato da una giuria composta da due rappresentanti per ciascuna delle 17 Contrade e riuniti in un Comitato Amici del Palio. Ogni Contrada nomina annualmente i propri rappresentanti, in genere tra ex-alfieri ed ex-tamburini.
Il Masgalano viene “messo in palio” dall’amministrazione comunale e può essere offerto da enti pubblici, associazioni senesi o da altre istituzioni, la cui veste o funzione sia particolarmente legata alla storia della città.
Ogni forma di pubblicità e propaganda è esclusa; il Masgalano, secondo l’antica consuetudine, viene presentato in occasione della presentazione del Drappellone.

 

 

REGOLAMENTO ASSEGNAZIONE DEL MASGALANO