A cavallo di una fiaba: i proventi in beneficienza

Ieri abbiamo consegnato al Tenente Colonnello Carlo Saveri dell’Arma dei Carabinieri (ex Corpo Forestale dello Stato), Reparto per la Biodiversità di Siena, la somma ricavata dallo spettacolo teatrale “A cavallo di una fiaba” di Maurizio Bianchini e Massimo Biliorsi, da destinare al “Pensionario per i cavalli del Palio di Siena“.

Il contributo ricevuto servirà per una manutenzione straordinaria degli impianti idrici per abbeverare i cavalli nei paddock, per sostituire i beverelli, le tubazioni, i giunti, i galleggianti ed altri materiali idraulici.

Le foto di “A cavallo di una fiaba”

Il Pensionario

Il Pensionario dei cavalli del Palio di Siena nasce nell’anno 1991 da una convenzione tra Corpo Forestale dello Stato e Comune di Siena.

È ubicato in comune di Radicondoli (SI), loc. Palazzo, all’interno della Riserva naturale statale di Palazzo.

In questa riserva di palazzo sono a disposizione dei cavalli 250 ettari di terreno, di ci 80/90 circa di paddock, con i cavalli che non stanno mai tutti insieme negli stessi spazi ma a rotazione girano tutto lo spazio, per avere sempre erba fresca dove pascolare.

Per la nutrizione hanno avena, mais, orzo (lo schiacciato) ed hanno a disposizione il fieno in economia, ossia prodotto nello stesso fondo.

Al 01 gennaio 2019 erano presenti al Pensionario n.7 cavalli: Natorp (1993), Lupo del Cimino (1994), Zullina (1995), Altoprato (1996), El Diablos (2000), Elmizatopec (2000), Elisir di Logudoro (2000) e Reynard King (2010) .
Il giorno 28 gennaio 2019 il cavallo Lupo del Cimino (1994) è deceduto per cause naturali. Dal 01 gennaio 2019 alla data odierna non vi sono stati nuovi arrivi al Pensionario.

Numerosi box sono disponibili per animali che manifestassero eventuale problematiche -temporanee o permanenti – alla vita in paddock. Tutte le necessità di mascalcia vengono soddisfatte da personale esperto e formato, dipendente da questo Reparto.

Eventuali problematiche veterinarie vengono prese in carico da Medico Veterinario esterno in convenzione.

Per info
e-mail: 043604.001@carabinieri.it